Come scegliere la culla per il bebé

scegliere la culla per il bebe

Quando si sta per diventare genitori sembra di non avere più il tempo necessario per preparare la cameretta che dovrà ospitare il bebè il arrivo: tra le varie spese da affrontare per il bebè quella principale riguarda la culla. La scelta delle culle infatti, non è semplice soprattutto se si diventa genitori per la prima volta è difficile capire come poter scegliere una culla comoda: vediamo i diversi modelli di culle presenti sul mercato oggi e come portare a casa quella più adatta alle proprie necessità e a quelle del bimbo. Nonostante oggi si siano fatti passi da gigante nel dotare le mamme di oggi dei comfort più moderni per il proprio bebè, nessuna può rinunciare al vezzo di far dormire e riposare il bebè in una culla tradizionale anziché nella navicella della carrozzina, seppur comoda.

Far riposare e vedere dormire il bimbo nella culla forse rappresenta uno dei tanti sogni di chi diventa mamma per la prima volta, per questo c’è tanta apprensione intorno alla scelta della culla perché non si sa se l’acquisto fatto rispecchierà davvero le esigenze di comodità del bimbo e dopotutto è impossibile ricordare la propria esperienza di culla per capire come potrebbe essere quella ideale per il proprio bebè.

Che si decida di fare le mamme moderne e prendere al bebè una navicella o di fare le mamme tradizionaliste e preferire la culla, entrambe le soluzioni assicurano al neonato di poter godere di un ambiente assolutamente accogliente, protetto e fatto a sua misura, in cui non rischierà di rotolare giù ecco perché non si rivela proprio una buona idea far riposare il bimbo appena nato direttamente nel lettino che, invece, è meglio usare quando il bimbo avrà compiuto almeno sei mesi. Durante i primi mesi di vita del bebè, la neomamma dovrebbe tenere in considerazione alcune regole fondamentali che assicureranno il benessere del piccolo: il materassino della culla deve essere del tipo sottile e duro e per i primi tempi è inutile usare il cuscino, anzi è preferibile evitarlo proprio e inserirlo più avanti in un momento successivo, e dovrà essere al pari del materasso duro e sottile.

La culla come posto del cuore del bebè

Con la scelta del materasso, la mamma garantisce al neonato di assumere la posizione migliore e più naturale per la colonna vertebrale: infatti, nei primi mesi di vita la schiena può non sopportare di essere poggiata su una base troppo morbida ed elastica, che in realtà si rivela dannosa dato che le ossa del neonato non si sono ancora calcificate. Della culla bisogna prestare attenzione anche alla biancheria: il lenzuolino va ancorato bene al materasso perché non deve dare la possibilità all’infante di avvolgervisi dentro, inoltre le coperte dovrebbero arrivare all’altezza del torace e non oltre, perché il bimbo può rischiare di finirci sotto.

Inoltre sempre per salvaguardare la salute del piccolo nella culla è preferibile evitare di lasciare i giocattoli o peluche perché si crede possano piacere al bimbo: i giocattoli possono facilmente trasformarsi in fonte di pericolo per il neonati che potrebbe esserne sommerso o ingoiare pezzetti di pelo che sicuramente bene non fanno.