Il frullatore, alleato in cucina

frullatore alleato in cucina

Impossibile non notare come in ogni cucina che si rispetti ce ne sia almeno uno: il frullatore a oggi resta uno dei fidati alleati in cucina per milioni di cuochi e cuoche provetti che hanno voglia di cimentarsi nella preparazione dei manicaretti più difficili e fantasiosi. Vediamo come può essere utile questo piccolo grande elettrodomestico. Che serva nella sua funzione originaria di frullare la frutta con altri ingredienti per ottenere dei gustosi concentrati e frullati di frutta fresca o che serva per sminuzzare gli alimenti e ottenere cremine e sughetti vellutati con cui condire e insaporire varie pietanze, due oggi sono i modelli di frullatore presenti sul mercato.

Oggi chi cerca un frullatore efficiente e pratico da usare può decidere di portare in cucina un prodotto un po’ più classico e quindi, si decide di acquistare un frullatore tradizionale che serva, appunto, a frullare frutta e verdura per preparare diversi tipi di bevande e dotato raramente di qualche accessorio, oppure si può optare per il frullatore a immersione che presenta caratteristiche tecniche ben diverse dal modello tradizionale oltre a essere maggiormente maneggevole e resistente. I minipimer presentano quindi, diverse proprietà che bisogna prendere in considerazione prima di procedere con l’acquisto del modello preferito, alcune di queste qualità infatti aiutano a evitare l’acquisto di altri elettrodomestici che vengono additati come gli unici a poter svolgere un determinato tipo di lavorazione.

Che sia il tipo classico o quello più moderno a immersione, un frullatore che si rispetti in genere è dotato di un tritatutto o semplicemente di belle lame taglienti e possiede una potenza adeguata a far sì che svolga e porti a termine determinate azioni come per esempio può facilmente sostituire le funzioni di un omogeneizzatore. Per cui a che vale spendere soldi per avere un omogeneizzatore se è possibile preparare le pappe per i bimbi con un normale frullatore? Basta solo scegliere un modello che per potenza, velocità e materiali di produzione sia un tantino più moderno rispetto al modello di frullatore che si aveva intenzione di portare a casa e senza fare l’acquisto inutile dello specifico omogeneizzatore. I frullatori moderni a immersione poi, possono facilmente fare le veci di un mixer e addirittura eguagliare un robot da cucina: ciò è possibile scegliendo il modello più all’avanguardia che significa anche più costoso, però la spesa vale la candela dato che comprando un frullatore mixer ci si risparmia l’acquisto del robot da cucina molto più dispendioso.

I vari tipi di frullatore

Inoltre il mixer permette di lavorare sfruttando una potenza maggiore ed è più resistente. In alcuni modelli poi si possono trovare anche diverse funzioni ma in questo caso la vera differenza la fanno le lame perché si muovono su tre traiettorie e assicurano tre tagli a rotazione quando frullano, mescolano e sminuzzano.

Il frullatore oggi poi può anche essere usato al posto di un tritatutto perché è un elettrodomestico che ha le qualità giuste per emulsionare e amalgamare bene gli ingredienti e quindi permettere di preparare in breve tempo salse e salsette, cremine, zuppe e anche diversi tipi di bevande, inoltre alcuni modelli di frullatori dotati di accessori specifici, possono diventare in men che non si dica ottimi tritatutto e tritaghiaccio.